Melograno: pregi e difetti

Melograno in natura

Il melograno è il frutto di un albero di melograno di forma rotonda e pieno di colore rosso. Tradotto dalla parola latina granatus significa “seme”. Il frutto è costituito da molti grani separati l’uno dall’altro da una membrana sottile. In una granata ci sono fino a 700 semi.

In genere un melograno contiene circa 15 aminoacidi, cinque dei quali sono insostituibili. Il melograno è anche ricco di vitamine K, C, B9 e B6 e minerali (potassio, rame, fosforo). Allo stesso tempo, il melograno è un frutto ipocalorico. A 100 grammi di melograno corrispondono 72 chilocalorie.

In natura, più di una dozzina di varietà di melograno esistono. I frutti differiscono per sapore e colore. Ma sono tutti pieni di vitamine e minerali. In questo articolo scoprirai le caratteristiche positive e negative del melograno.

Proprietà benefiche del melograno

  • Rafforza la salute del cuore:Il granato contiene punicagina (Punicalagin). Questa sostanza neutralizza i radicali liberi e aumenta lo stato antiossidante. Una volta nel corpo, ha un effetto benefico sul cuore.
    Secondo i medici, la punacalagina e altri antiossidanti contenuti nel melograno rinforzano le pareti dei vasi sanguigni e riducono il livello di colesterolo “cattivo” (LDL). Questo impedisce la formazione di placche aterosclerotiche.
  • previene lo sviluppo dell’artrite:L’artrosi è la malattia articolare più comune. Secondo le statistiche, soffrono più del 10% della popolazione mondiale. L’artrosi è caratterizzata da infiammazione e movimenti dolorosi.
    Il melograno è ricco di vitamina K, che svolge un ruolo significativo nel metabolismo delle ossa e dei tessuti connettivi. In particolare, è coinvolto nell’assorbimento di calcio. Il melograno rallenta la deformazione dei tessuti della cartilagine, che portano all’osteoartrite. Il succo di melograno è ricco di fitonutrienti che riducono l’infiammazione e riducono il gonfiore del tessuto cartilagineo.
  • si prende cura dei denti:
    Il succo di melograno aiuta a rimuovere la placca. Inoltre, ha proprietà antimicrobiche e antivirali e pulisce la cavità orale dai batteri. Questo riduce il rischio di malattie gengivali e infiammazione gengivale.
  • rinforza l’immunità:100 grammi di melograno contengono il 21% del valore giornaliero di vitamina C. Ha forti proprietà anti-batteriche. Il melograno attiva il sistema immunitario del corpo, proteggendolo dai virus.
    Si ritiene che sia sufficiente mangiare un quarto di melograno per rafforzare il sistema immunitario.
  • contribuisce alla cicatrizzazione:
    L’olio di semi di melograno migliora la rigenerazione delle cellule epidermiche e accelera anche la guarigione delle ferite. Colpisce i fibroblasti, le cellule responsabili del collagene e dell’elastina. Inoltre, l’estratto di melograno ripristina la pelle dopo l’esposizione al sole.
  • previene la caduta dei capelli:Una delle cause della caduta dei capelli è la carenza di ferro. Le cellule del corpo sentono fame di ossigeno. La prima manifestazione di tale mancanza si osserva sui capelli e sulle unghie.
    Il consumo regolare di melograno non solo normalizza l’emoglobina, ma rafforza anche i follicoli piliferi. Questo previene la caduta dei capelli e dona loro una lucentezza sana.
  • indicato per chi ha diabete:A differenza di altri succhi più dolci, il melograno può essere consumato con il diabete (con moderazione). Non è dannoso, ma addirittura utile. Quindi, il succo di melograno ha un effetto diuretico, che aiuta a ridurre l’edema, spesso riscontrato nei diabetici nelle prime fasi della malattia.
    Tuttavia, le persone con metabolismo compromesso non dovrebbero bere il succo di melograno comprato nei negozi, in quanto i produttori spesso lo addolciscono con zuccheri aggiunti. La spremuta fatta in casa è più sicura e sana, diluita con acqua e volendo, accompagnata dai cereali.

Come aprire un melograno?

Quante volte rinunciamo all’acquisto di un melograno solamente perché non riusciamo a capire la giusta tecnica per pulirlo… In questo video in meno di 2 minuti viene spiegato.

Come scegliere un melograno?

Il melograno dovrebbe essere pesante – più difficile di quanto sembri. La ponderatezza del frutto parla della sua succosità. La buccia deve essere asciutta, priva di macchie e ammaccature. È buono se i grani si sentono attraverso di esso.

Non pensare che il più rosso sia il melograno, più è dolce e sano. Il colore di questo frutto dipende dalla varietà e non dal grado di maturazione. Meglio concentrarsi sulla coda (il posto dove c’era il fiore) – non dovrebbe esserci niente di verde.

Controindicazioni del melograno

  • Erode lo smalto dei denti:
    Se mangi melagrana spesso e molto, fai attenzione a lavare i denti più spesso per levare il succo dallo smalto.
  • Può essere un allergene molto potente:
    Inoltre, le allergie potrebbero non apparire immediatamente, ma molto probabilmente solo dopo un abbondante consumo di melograno.
  • Presenta tanti acidi:
    Contiene molti tipi di acidi quali citrico, ossalico, tartarico, ambra, borico … e molti altri tipi. Pertanto, chi è soffre di ulcera peptica o gastrite acuta, dovrebbe evitare di mangiare il frutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *