Menta: non solo aroma per i cocktail ma una medicina naturale

Questa è un’erba perenne della famiglia delle Laminaceae (Spongula). Il nome della pianta deriva dalla mitologia grecha e romana.

La parola latina “Mentha” era il nome della ninfa Menta (nella versione greca – Minta), trasformata dalla moglie gelosa del signore degli inferi in un’erba fragrante e profumata.

Proprietà benefiche

L’olio essenziale, che contiene il mentolo, determina il gusto della menta. Le proprietà benefiche della pianta sono anche determinate da sostanze come eteri, fandrandene, pinene, yasmon, piperiton, menthofuran, ecc. È mentolo contenuto in menta che la rende una pianta battericida.
Le foglie di menta piperita sono ricche di oli (tra cui mentolo, limone, depentene, menton), contengono anche composti triterpenici (vari acidi), sali di minerali, tannini ed enzimi. La maggior quantità di olio essenziale si trova nella parte floreale della menta, molto meno nei gambi.
Particolarmente apprezzato in medicina menta piperita nel campo terapeutico. È prescritto come agente sedativo, vasodilatatore, analgesico e antinfiammatorio. La menta è in grado di normalizzare il sistema digestivo (alleviare il bruciore di stomaco, la nausea, aumentare l’appetito, aiutare con la diarrea, ridurre la flatulenza nell’intestino), ha un effetto coleretico (usato per rimuovere le pietre dalla cistifellea e pulire il fegato).

Contro il dolore alla gola, mal di testa e favorisce la sonnolenza.

Le proprietà benefiche della menta non si limitano a questi, è usato come agente diaforetico e rinfrescante nel trattamento di febbre e mal di gola, faringite, rinite. Per il trattamento dell’infiammazione dei sistemi respiratorio e urogenitale, viene nuovamente utilizzata la menta. La menta ha un effetto stimolante sul sistema circolatorio e sul cuore, allevia il mal di testa, abbassa la pressione sanguigna. La menta è particolarmente ben collaudata nel trattamento dell’emicrania.
La menta ha un effetto complesso sul sistema nervoso: tonifica, lenisce, allevia l’insonnia, migliora la funzione cerebrale.

Riassumendo:

  • La menta è usata nella medicina popolare come potente antisettico e antidolorifico
  • Per il mal di gola o il mal di denti, è indicato il risciacquo con un decotto di menta concentrato
  • L’erba è utile per i crampi allo stomaco. Dà sollievo quando si tossisce. Per l’anemia(pochi globuli rossi), usa le foglie di menta
  • La menta a foglie lunghe viene anche utilizzata per problemi neurologici,
  • Ai pazienti con isteria, problemi neurologici o comportamento aggressivi sono consigliati i bagni terapeutici a base di menta

Abbastanza spesso, la menta è anche usata in odontoiatria come risciacquo della bocca, per preparare soluzioni, eliminare agenti patogeni, ecc.

Si può concludere che la menta è al tempo stesso appetibile e ha un effetto curativo.

Controindicazioni

La menta è controindicata nelle persone che hanno una maggiore sensibilità ai suoi componenti, così come le persone con intolleranza individuale alla menta. Non è possibile utilizzare la menta e le persone con pressione sanguigna bassa (ipotensione arteriosa).

  • In caso di sensibilità al mentolo, non è possibile utilizzare dentifricio o crema, che contengono la menta, perché può causare orticaria, arrossamento della pelle, mal di testa
  • Alle persone che soffrono di allergie e ai bambini inferiori ai 3 anni è sconsigliato l’uso  della menta
  • Alle donne incinte
  • A quelli che guidano perché questa pianta causa sonnolenza
  • Non si dovrebbe comprare erba secca o appena raccolta nei mercati. L’erba potrebbe essere raccolta vicino alla strada, o in altre condizioni inadatte.
  • L’uso della menta dovrebbe essere abbandonato se si prendono preparazioni contenenti: ferro; ciclosporina; qualsiasi antibiotico o antifungino; farmaci anticonvulsivanti; farmaci per abbassare la pressione sanguigna
  • Persone che soffrono di varicose, in quanto riduce il tono dei vasi venosi
  • Agli uomini riduce la libido (potenza sessuale)

La consultazione medica è necessaria sempre prima del trattamento con preparati a base di menta.

Tipi di menta

La pianta ha 42 specie e molti ibridi, le seguenti specie di menta sono più conosciuti e utilizzati in vari campi:

  • Menta piperita: è un ibrido di due specie selvatiche (giardino e acqua menta). Le proprietà mellifere di questa specie sono molto apprezzate
  • Menta a foglia lunga: cresce in Europa, Asia, nel continente africano. Il gusto speziato ha contribuito al fatto che questa specie ha preso il primo posto tra le spezie della cucina mondiale
  • Watermint: cresce su terreno umido, vicino a una fonte d’acqua. Questo tipo ha messo radici in Europa, ma si trova anche nei paesi africani e asiatici
  • Menta profumata:  comune nel Mediterraneo, Asia Minore, Europa. Utilizzato in cucina e medicina
  • Menta mela: dall’Asia Minore e l’Egitto si diffuse in Transcaucasia e si stabilì nell’Europa meridionale. Ha trovato ampie applicazioni in pasticceria
  • Field Mint: cresce in Europa, Asia, Caucaso, India e Nepal.
  • Menta giapponese: una specie piuttosto rara, rappresentativa della flora delle isole giapponesi. Utilizzata nell’industria cosmetica
  • Menta acquatica: cresce nell’Africa settentrionale, nell’Asia orientale, comune in Europa, nelle montagne del Caucaso

Raggiunge l’altezza fino a mezzo metro. Le varietà della menta è così ampia che la pianta può essere trovata quasi ovunque.
Tuttavia, l’aroma di menta piperita è molto più forte di quello dei suoi parenti, ed è la specie più diffusa, conosciuta e utilizzata.
La menta piperita può essere coltivata negli orti e nei giardini.

Preparazioni

Le foglie della menta sono utilizzate per fare un decotto (tisana): in un bicchiere di acqua bollente, preparare un cucchiaio di foglie, lasciare assorbire per 10 minuti e poi filtra in un altro bicchiere. Bevi questa miscela almeno una volta al giorno per combattere la nausea nelle future mamme. Esternamente, il decotto è buono per un’eruzione cutanea pruriginosa.

Decotto di menta serve per gastrite o riduzione dell’appetito.
Tè alla menta cura: infezioni delle vie respiratorie, raffreddore, bronchite e mal di gola. Per prepararlo fai un infuso cn le foglie di menta versandole in acqua bollente per qualche minuto e aggiungi a piacimento il miele.o il limone.
L’olio di menta piperita è eccellente quindi per l’inalazione per combattere le infezioni del tratto respiratorio superiore.

La menta piperita aiuta a combattere le unghie fungine: tritare le foglie e gli steli di menta in uno stato pastoso e versare acqua bollente su di esso. La massa risultante viene avvolta in un panno sottile o una garza e applicata sulla pelle dove si manifesta il fungo. Dopo 5 minuti, risciacquare l’area interessata e asciugare con un asciugamano pulito. Ripeti la procedura fino a 2 volte al giorno.

 

 

Riguarda:
MENTA – PIANTA – SALUTE – MEDICINA – BENESSERE – BENEFICI – CONTROINDICAZIONI – CARATTERISTICHE – SPECIE – NATURA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *