Zenzero, benefici e controindicazioni

Pianta di origini antiche

La radice dello zenzero fin dai tempi antichi viene usata per scopi medicinali. Grazie alla sua composizione, ha un effetto positivo sul lavoro dei sistemi cardiovascolare e per parto, favorisce la digestione e accelera il metabolismo. Scopri cosa rende lo zenzero particolare per la salute delle persone e se ci sono delle controindicazioni.

Caratteristiche benefiche

Mal di mare

Secondo gli studi, è stato dimostrato che lo zenzero aiuta ad alleviare alcuni sintomi di cinetosi meglio del placebo o di altri farmaci. I farmaci convenzionali che riducono la nausea possono avere effetti collaterali, come secchezza delle fauci o sonnolenza. Lo zenzero non causa effetti collaterali.

Nausea e vomito in gravidanza

Assumere 1 g di zenzero al giorno può influire positivamente sul benessere di una donna incinta. Puoi masticare o succhiare un pezzo di radice fresca o fare un infuso con lo zenzero fresco grattugiato. Ma nonostante il sollievo, le donne incinte non sono raccomandate a bere il tè allo zenzero per più di 4 giorni di fila. È necessario fare delle pause e rispettare rigorosamente il dosaggio.

Osteoartrite

L’estratto di zenzero è stato a lungo utilizzato nella pratica medica tradizionale per ridurre l’infiammazione. Durante lo studio, è stato dimostrato che coloro che hanno preso l’estratto due volte al giorno hanno provato meno dolore e hanno bevuto meno antidolorifici rispetto a quelli che hanno ricevuto un placebo.

Prevenzione degli attacchi cardiaci

Lo zenzero può abbassare il colesterolo e aiuta a prevenire la coagulazione del sangue. Cosa è utile nel trattamento delle malattie cardiache quando i vasi sanguigni possono essere bloccati da coaguli. Sottolineando il sangue, lo zenzero è un eccellente profilattico contro la trombosi. La radice fresca riduce la coagulazione del sangue molte volte meglio dell’aglio.

Dose per l’assunzione dello zenzero

La radice dello zenzero può essere masticata, aggiunta al tè o al cibo come spezia. Preparato anche dall’infusione di radice grattugiata. Ma è necessario tener conto del fatto che una dose di 1-2 g di polvere secca equivale a circa 10 g di zenzero fresco, che è all’incirca un pezzo di radice con una lunghezza di 6-7 mm.

Controindicazioni dello zenzero

Ai bambini di 2 anni, è controindicato. I bambini di età superiore a 2 anni possono essere trattati per curare nausea, crampi allo stomaco e mal di testa. Per determinare la dose corretta, è meglio consultare un medico. Osservare rigorosamente il dosaggio.

Non ha praticamente effetti collaterali, ma il sovradosaggio può causare bruciore di stomaco, diarrea e irritazione della bocca.

Le persone con malattie cardiache o diabete dovrebbero bere con cautela.

Lo zenzero riduce lo zucchero nel sangue, il che aumenta il rischio di ipoglicemia o di ipoglicemia.
Fai attenzione al tè allo zenzero per la malattia epatica acuta. La radice aumenta l’attività secretoria delle cellule del fegato, che non è affatto desiderabile per il fegato malato.

Conservare lo zenzero

Mantenere lo zenzero fresco dovrebbe essere non più di 7 giorni nel frigorifero nel dipartimento generale, e asciugato – non più di 4 mesi. Durante il congelamento dello zenzero, non dovrebbe essere permesso di ri-congelare, altrimenti perde le sue proprietà. È possibile memorizzare la radice a basse temperature per diversi mesi.

Come cucinare lo zenzero

Ci sono diversi modi di integrare lo zenzero nella dieta. Ad esempio è possibile mescolare all’insalata dei pezzi dello zenzero fresco tritato (può dare segni di disturbo intestinale). Oppure la modalità più classica è di preparare il tè allo zenzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *